Posts Tagged Roberta Capua

Porn Flakes

Lo so bene.
È inutile che guardi.
Ma non troverai mai frasi del tipo “ehi è molto che nn skrivo” perché stranigiorni anche quando non scrive il blog, scrive parole nel suo cuore. Parole di verità. Parole per un mondo migliore. In realtà – e qui parte il post – tutto accadde quella sera, tornando a casa stanco dal lavoro. Solita fermata dell’autobus, strada buia. Fredda. Pochi passi verso casa. E all’improvviso, un pugno in faccia. Un uomo enorme, con il volto coperto, mi chiede il portatile. Mi guardo in giro, nessun passante. Finestre chiuse. Un gatto mi guarda e scappa. Sputo un po’ di sangue. L’uomo enorme fa cenno di alzarmi e dargli la valigetta. Io tentenno, perché cazzo, mille euro varranno un pugno il faccia e indietreggio di qualche passo. L’uomo enorme si volta e da dietro un cassonetto esce un altro uomo, scuro, un po’ meno enorme ma sempre enorme. La lama nella sua mano, scintilla della luce dei lampioni.
Ora Pugno e Lama mi sono davanti e penso che mille euro valgono un pugno in faccia ma forse non una slamata, così mi interrogo su quale sia il punto di guadagno, ma mentre sto aprendo la valigetta per accendere il portatile con cui calcolare se dare o meno il portatile, un cellulare, quello di Lama, suona. La Macarena. Neanche polifonica. Macarena schietta, da nokia 1100. Lama e Pugno si guardano, mente la Macarena esegue ciclicamente i suoi mono-toni. Poi mi guardano, ma faccio intendere chiaramente che la decisione spetta solo a loro. Così Pugno, decisamente il capo, e decisamente il più enorme, fa cenno con la testa a Lama di rispondere. E così Lama si toglie il cappuccio e rivela ai miei occhi di essere Emanuela Folliero. Controlla, strizzando gli occhi, il telefonino, poi pigia un pulsante e la Macarena tace. Io e Pugno aspettiamo che risponda, ma lei fa un risolino di scuse e ci annuncia che si è sbagliata e ha messo giù. Io guardo Pugno e Pugno guarda in cielo sbuffando. Io guardo Emanuela Folliero e mi chiedo perché mi stia rapinando, quando ad un certo punto riparte la Macarena. Emanuela Folliero guarda Pugno e Pugno si toglie il cappuccio bestemmiando, ma soprattutto rilevando ai miei occhi di essere Roberta Capua. Cristo santo, esclama Roberta Capua, dovevi proprio portare il cellulare? Ma Emanuela Folliero non sa cosa fare, e la Macarena si estingue, senza risposta.
A questo punto IO non so che fare e soprattutto mi chiedo perché Emanuela Folliero e Roberta Capua mi stiano rapinando, così dico: scusate, ma perché mi rapinate? E Roberta Capua, che era Pugno, mi guarda severa e fa: ma mi hai visto?
E in effetti noto in quel momento che è grassa come un vagone merci. Poi Roberta Capua riprende: hai visto? Allora? Che dici? Sono una montagna di adipe, la gravidanza mi ha sdoppiato, le mie trasmissioni sono state censurate. Così Emanuela Folliero mi da una mano… anche lei è incinta e anche lei è enorme.
Emanuela Folliero, che era Lama, a quel punto interviene e dice: si siamo enormi, siamo incinte.
Ma questo intervento non aggiunge niente a quanto già non sapessi, così lo catalogo come ininfluente, poi prendo il portafoglio e allungo loro 10 euro, dicendo che è tutto quello che ho. Le due donne, avide, si contendono il foglietto e Roberta Capua dice: ti sta suonando il cellulare. Così Emanuela Folliero lascia la presa e viene spernacchiata da Roberta Capua.
Mi aggiusto la cravatta, idealmente, saluto e vado verso casa.
Mentre mi allontano una Macarena viene inghiottita dai suoni della città.

Annunci

Comments (2)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: