lard of the rings

Non ci siamo. Essere andato in giro per l’Europa a combattere i mulini a vento, proprio non mi va giù. Ho fatto 3000 km, sfidando il freddo, la pioggia, i lavori stradali, i moscerini spiaccicati, il GPL che nessuno aveva il bocchettone italiano, la malasorte, il San Gottardo chiuso e i belgi, che dio li stramaledica, che in autostrada se un operaio aveva lasciato un bullone sul ciglio dopo i lavori della settimana prima, lasciavano il cartello dei 70 all’ora e con la strada sgombra e lucente sti coglioni dicevano, oh cazzo c’è scritto di andare ai 70 anche se la strada è perfettamente libera, aspetta io per precauzione allora vado ai 65 e mi dispongo in mezzo alla strada, agganciandomi ad altre macchine così in modo da bloccare tutte le 8 carreggiate che magari qualche irresponsabile poi magari si mette in testa di andare ai 75, viva il Belgio, viva il Re Baldovino.

Quando ho organizzato il mio viaggio in Olanda, molti mi apostrofavano “ah, l’Olanda…” e io rispondevo “Già.” e poi magari questi continuavano “ah, l’Olanda…” facendo strani gesti con le dita. E io infilando la lente di ingrandimento in valigia rispondevo “Già.”. Ma la gente, in coro, sbracciandosi urlava “ah, l’Olanda…” e io allora sbottavo “Non vado a troie, ok? Vado a caccia di misteri!”, e la gente se ne andava scuotendo la testa pensando “SG va a troie e a fumare la Super Skunk”
Ma no, non era così, anche perché ci andavo con M e P e insomma, capite, moglie e figlia, giusto per mettere le cose in chiaro. Così mentre facevo la valigia, portando foto segnaletiche, dizionario multilingue e cartine (stradali) mi sentivo fiero della mia missione. Avrei risposto definitivamente al quesito che mi assillava da anni: Zanger Bob esisteva veramente o era un prodotto della fertile e nota industria musicale olandese? Il cantautore paffutello era un idolo delle folle come volevano farci credere, o un mistificatore messo li per agganciare sprovveduti navigatori?
Dovevo saperlo. Il mio primo incontro con ZB (qui) aveva lasciato un conto troppo salato in sospeso.

Andare direttamente in Olanda, alle pendici del mito, mi sembrava una buona idea. Così caricai M e P sul KNG giallo di recente acquisizione e partii verso il nord. Non sarei tornato indietro senza una qualche risposta.
Giunto ad Amterdam entrai in un bar con la foglia verde e chiesi di Zanger Bob, ma mi derisero e mi gettarono a terra. Un uomo con un cappuccio mi aiutò ad alzarmi:

UCC: Attirate troppa attenzione su di voi, signor SG.
SG: Cosa volete?
UCC: Che siate più attento. Non è un gingillo quello che portate.
SG: Io non porto niente.
UCC: Ah, davvero? Io posso evitare di essere visto, se lo desidero, ma sparire del tutto… questo è un dono raro.
SG: Chi siete?
UCC: Grancasso.
SG: Ah, io dovrei anda…
UCC: So cosa vi dà la caccia.
SG: Guardi dev’essere un equiv…
UCC: Zanger Bob esiste.
SG: Chi è veramente?

Ma una freccia scoccata da lontano lo uccise. Grancasso si accasciò sul tavolo, le sue ultime parole furono: “Ma vaff…”. In mano stringeva un video-tape.

Questo.

La verità era dannatamente vicina.

(fine 1° puntata)

Annunci

6 commenti »

  1. Dal video si vede benissimo che Zanger Bob è in realtà un burattino manovrato da fili sottilissimi, lo si capisce dalla sua inumana staticità, soprattutto quando è inquadrato seduto incastrato nella potroncina della barca. E’ comunque necessaria un’analisi più approfondita del reperto.

  2. ZB seduto in barca è terrificante. Ha la stessa verve di un pappone 70enne. Anche la ragazzina lo percepisce e lo guarda con un misto di pena e smaronamento.

    Lunga vita a ZB!

  3. Mitico Sottocolle!

  4. Il giovane Peano said

    la lince mira ora alla colomba

    ma la colomba si rivelerà serpe?

  5. nate fisher said

    qui ci sono altri due video di ZB
    http://tinyurl.com/racgw

    sono conscio del fatto che questo potrebbe essere il mio ultimo post.
    in assoluto.
    cosa non si fa per una giusta causa. fate che il mio sacrificio non sia vano.
    scusate, bussano alla porta.

    nate

  6. il tuo sacrificio non sarà vano. te lo prometto.

RSS feed for comments on this post · TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: