we are gonadi, forever you and me

L’altro giorno parlavo di frutta con mia cognata D.
(Ok, non sarà molto virile, ne convengo, ma sarebbe stato peggio avessimo parlato di borse frigo, no? E comunque non erano banane.) Dicevo, frutta e verdura, comprate a casse dalla cooperativa biologica, per sentirsi no global, sentirsi ok, sentirsi giusti e fautori di un mondo migliore… anche se questi della cooperativa biologica magari la frutta la comprano alla coop, raddoppiano il prezzo, la rotolano nel guano e te la presentano come costoso brandello di natura ancora intonso, mentre lo scontrino ancora svolazza nell’aria (e ci raccolgono pure i punti fedeltà).
Fattostà che per un bisogno di sentirsi ok e RDT (know what i mean, P?) la frutta andava comprata lì, nell’ultimo avamposto della Creazione, schifando gli onesti pakistani all’angolo che avevano frutta OGM biologica da coltivazione idroponica vegana senza glutine, probiotica, low fat e low price e che, all’occorrenza, appoggiata al cellulare ti aumentava il campo di una tacca.
Così "frutta + guano a costo maggiorato" era il tema, e si discuteva di quante e quali casse ordinare, e io mi sentivo già okkupato nei miei no-logo pensieri e mi immaginavo di indossare un passamontagna arcobaleno ottenuto intrecciando fibre di pesca, guano avanzato e peli corporei, quando mia cognata, ignara e candida, lucidando il suo machete G8ino, mi fa: "Beh, voi ne prenderete di più, no? insomma, avete una vita più regolare…"
D’improvviso una frustata all’ego. Il tempo di chiedermi che caz e ho realizzato.
Mi sono seduto, e mentre la parola REGOLARE continuava a risuonare, tetra e rallentata, nella mia testa, è arrivato Muccino, vestito di bianco, che mi ha messo una mano sulla spalla e ha sussurrato: "Hai 30 anni e una vita REGOLARE."
Cristo santo! Ecco. Io, che avevo sempre cercato di NON avere una vita regolare, anche se ok, risparmiatemi la paternale, questo atteggiamento era comunque conformista quanto AVERE una vita regolare, beh, io proprio io ora venivo additato, come un re nudo, a modello di vita regolare…
Non sapevo che fare. D’altronde era vero. Non potevo negarlo. La mia vita ora era fottutamente regolare, e la gente si aspettava da me che acquistassi più frutta e verdura bio degli altri.
Non faceva una piega. Sei regolare? Cazzi tuoi, beccati la frutta maggiorata, e beccatene tanta, perché lo sappiamo che la sera te ne stai in casa a guardare l’isola dei famosi, sgranocchiando un sedano ricoperto di sterco.
Che cazzo. Ero tentato di rispondere "see i maroni, io faccio un solo pasto al giorno, io. E a base di sola maionese.. e mi drogo, fumo, bevo, piscio senza tirare su l’asse. Non svuoto mai la lavastoviglie e – infine – strappo la cartigenica non secondo le linee tratteggiate…", ma Muccino translucido e triste scuoteva la testa… così, chinando il capo, ho balbettato, mentre il Vate fluttuando mi porgeva un sedano marrone:
"si, ok… accreditatemi 15 casse." e ho addentato l’amaro frutto.

Molto amaro.

Annunci

12 commenti »

  1. comecyrano said

    da google:
    – RdT Library è una collana di studi e ricerche in ambito teologico che raccoglie le pubblicazioni della Sezione San Luigi della Facoltà Teologica dell’Italia…
    – La Germania Est, ufficialmente la Repubblica Democratica Tedesca (RDT)
    – La Rete Digitale Telemetrata(RDT) è composta da 10 stazioni sismiche …
    ps. so che andare a cercare su google rdt è un sintomo di qualcosa di grave

  2. p.s.v. said

    io sono regolare dal mio punto di vista. gli altri no. e comunque il biologica è una delle più grandi minchiate che l’uomo poteva inventare per fottere soldi. dopo la tivù

  3. CC: no, è che io e P a volte ci divertiamo a costruire Remote Digital Terminal con linee digitali T1 o E1… questi RDT comunicano con una Access Network telefonica da un lato e una Local Exchange dall’altra… ovviamente tutto connesso con le linee POTS.

    Grasse risate in famiglia.

    PSV: guarda, tra un po’ sarà il momento della tv biologica. E sarà veramente la fine.

  4. John Mario said

    Bellissimo.

    Ah… a proposito… chi è uscito ieri sera dall’Isola?
    (ah ah ah)

  5. Pepè said

    SG sei veramente un idolo! Vai di sedani e vedrai che tornerai un figurino… prima di mangarli, mi sento di suggerirti di fargli fare una paasata da qualche altra parte… non si sa mai che il guano non si abbastanza saporito… e alla fine magari ti diverti pure rompendo il tram tram della tua vita regolare!!!

    Con osservante ammirazione

    El luchador Pepè

  6. JM: non l’ho visto, ma un amico di mio cugino mi ha detto che se ne è andato AlBano…

    PP: dalla Prima Legge della Semplicità: “Ogni oggetto inserito in culo, fa sempre ridere.”

    per tutti: per la legge del contrappasso ieri io e P siamo rimasti alzati fino alle 3 e mezza di notte, vagando per la casa come spettri, semi congelati, avvolti in coperte di fortuna, mentre M piangeva. Dentro di me imploravo una fottuta vita REGOLARE.

  7. Pepè said

    Beh… da bravo semplicione la prima legge la conosco bene! Se non mi ricordo male dovresti aver fatto due ghigne anche te… o la tua vita regolare ti ha reso sofisticato?

    El luchador Pepè

    P.S.: Sono malato… ho la tosse catarrosa

  8. carissimo, avrei bisogno di un ragguaglio tennico: come si fa a cambiare l’intestazione in alto (quella dove hai messo la foto del signore con le signore)? So che ha a che fare con una roba tipo $ ma non capisco dove diavolo come cosa quando… C what I mean, vero?

  9. PP: stai sempre a schiena scoperta

    MTT: vai nel pannello di controllo e poi in Pannello controllo > Impostazioni del template > Fotografia personale, li inserisci l’immagine delle dimensioni giuste.

  10. Gv 10,10 said

    SG vuoi sfuggire ad una vita REGOLARE, e cerchi di differenziarti nelle piccole e grandi cose di ogni giorno.
    Io vorrei in alcuni momenti una vita regolare, normale. La vorrei quando mia figlia di quasi 6 anni non riesce a fare le scale e devo prenderla in braccio, quando cade e si fa male perchè cammina in modo instabile, quando le asciugo la saliva che le cola dalla bocca, quando la porto alla mattina alle 8 a fisioterapia…quando vuole dirmi una cosa e io non la capisco.
    Vorrei una vita normale, ma non ci è più data. Ci è data semplicemente una vita, che è dono di Dio e va vissuta pienamente, fino in fondo, non sfuggendo davanti alle difficoltà e assaporando con gusto i momenti di gioia.
    Non esiste una vita “regolare”, “normale” o “diversa”. Esiste la Vita, che ci è donata in abbondanza e con dignità va vissuta.

  11. Caro Gv, o meglio Nk, al di la di quello che ironicamente scrivo, la penso come te, a proposito della vita (anche se lo esprimerei diversamente).
    Se questa fosse una posta del cuore, ti risponderei che le irregolarità sono un’occasione per non assopirsi e dalla quali far nascere stimoli e azione… e anche se sembra un frase da frate indovino, è quello che penso veramente. È quello che mi ripeto quando mi imbatto nelle mie irregolarità, che mi rendo conto essere molto molto meno sconnesse e fottutamente ripide delle tue.
    In ogni caso spero che le boutade che scrivo, lamentandomi dell’acqua troppo fredda o della verdura bio, anche se come evidenti paradossi, non mi facciano passare troppo per superficiale oppure, ancora peggio, possano risultare offensive, nella misura “ma vaff, pensa questo che si lamenta di e io…”
    ciao
    m.

  12. El lucha said

    Beh… penso che la vita prima o poi riserbi a quasi tutti la sua dose di escrementi… chi di più chi di meno… chi tutti giorni, chi in grosse quantità in singole botte, e c’è persino chi ne ha un pentolone e lo rimiscola tutti i giorni… distribuita in quantità non uguali e spesso assolutamente ingiuste… credo che l’unica cosa importante sia non abituarsi al suo spaore e farsela passare persino per buona. Credo che sia il nostro compito lottare per doversene mangiare il meno possibile e soprattutto per farne mangiare il meno possibile a chi ci sta attorno e ci vuole bene!

    El lucha

    ” … I will gather no more of your bitter fruit …”
    Little Stiven

RSS feed for comments on this post · TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: