digital divine

Questo post non sarà divertente.
Smetto, temporaneamente i panni rassicuranti e caldi del blogger
metropolitano e indosso quelli assai più scomodi, ma necessari, del
profeta. Questo post mi è stato suggerito in sogno e così lo riporto, a
testimonianza degli ampi e inusitati spazi che circondano la mente
umana. Così, ecco, ora allaccio la cintura di cuoio, mi succhio una
cavalletta e parto per i prati polverosi mano nella mano con Nicholas
Negroponte, novello Virgilio.
Sono reduce da una settimana in cui gli unici contatti con la specie
umana, sono stati computer, tanti computer, di ogni specie e dimensione
e un libro di Asimov sui robot, con il quale ho tradito temporaneamente
la mia devozione a Philip K. Dick. Così, immerso in freddi mondi
positronici e stretto tra il calore di server e client che ogni mezzora
mi battevano sulla spalla per chiedermi “Windows Update ha scaricato
questo aggiornamento, posso applicarlo, dai posso?”, “Windows Update ha
fatto il caffè, ne vuoi un po’?”, “Windows Update sta per iniziare una
guerra termonucleare globale, continuare?” riflettevo parecchio e le
mie percezioni si sono un attimino alterate.
Così venerdì sera ho fatto un sogno.
Passeggiavo, spensierato, con mia figlia M dentro il marsupio davanti,
alla guisa dei ferrei scandinavi, quando improvvisamente sentivo un bip
bip e una scritta appariva (in un posto indefinito, come solo nei sogni
accade) “Verrà installata la nuova versione del marsupio.”. E subito
due corde davanti che reggevano M variavano di poco, magicamente. Io,
per nulla stupito, pensavo “Ah, hanno rilasciato una patch di
sicurezza…” e riflettevo quanto fosse comodo avere a che fare con
questi nuovi zaini che si autoaggiornavano da soli.
Incredulo poi mi sono svegliato e il mio primo pensiero è stato: che cazzo di sogno, devo farci un post. E così è stato.

Quella notte Nicholas Negroponte sorrideva sornione.

PS: a proposito di guerra termonucleare globale, ricordate che in War
Games l’imberbe Matthew Broderick riusciva a telefonare a scrocco
sfregando la linguetta di una lattina sul microfono della cornetta del
telefono? Anche mio cugino sapeva farlo e io, 8enne, pensavo ammirato
di lui che sarebbe diventato un genio informatico.
Ora fa tatuaggi.

Annunci

3 commenti »

  1. p.s.v. said

    qui c’è qualcuno che rischia di andare fuori davvero!!!

  2. p.s.v. said

    vieni a darmi una mano?

  3. Pepè said

    Grande stranigiorni! Sei il mio idolo… ce ne vorrebbero di più di questi post!!!!

    Pepè

RSS feed for comments on this post · TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: