Le ultime lettere di WtP

Ieri sera sono stato ad una festa di laurea. E uno dei festeggiati, che non conoscevo, fresco e incravattato a guisa d’ingegnere aveva una conformazione cranica alquanto bizzarra. Così mi è tornato alla mente un post che avrei dovuto scrivere qualche settimana fa, caduto poi nel dimenticatoio.


 


Le ultime lettere di WtP.


 


Sto sfogliando, sul cesso, nervosamente, il catalogo di un supermercato in cerca di nuovi stimoli, quando il mio occhio si ferma su una pagina, giallina, con due prodotti, due orsetti winnie pooh – vero feticcio moderno – che presentano una strana differenza: uno è alto 20 cm e costa tot, l’altro è alto 50 cm e costa un ¼ di tot.


Mmm, penso. Scoreggio piano, per concentrarmi. Il pupazzetto affetto da gigantismo che costa un quarto del suo fratello minore è sinistramente sbiadito e la sua giacchetta è un po’ deforme. Osservo meglio, la sua testa è enorme, le proporzioni sono tutte sbagliate rispetto all’altro WtP… la testa idrocefalica è quasi cadente sul corpo glabro, il collo sembra spezzato, gli occhi, la bocca e il naso, sono appiccicati appena sopra il collo, creando nella testa gigante una fronte ampia e inquietante. Gli occhi sono spenti, vitrei, il pupazzo non presenta nulla dell’allegria e naturalezza del suo vicino di posto. Un sospetto inizia a farsi strada tra i miasmi. Leggo meglio le didascalie.


Sotto il mostro leggo: “Magic Pooh.”. Scuoto la testa.


Ecco il prometeo moderno, mi dico, simulacro di questa società deforme e patetica: un pupazzo a buon mercato, sgraziato e penoso che rappresenta l’umanità, le persone reali, un pupazzo che tratteggia i giovani, tragici abbozzi di imitazioni dei modelli proposti da tv e media.


Siamo tutti dei fottuti Magic Pooh, sinistri e fallaci tentativi di somigliare ai plastici, inarrivabili, sorridenti Winnie the Pooh di Maria de Filippi.


Tiro l’acqua con un sospiro.


 


(Il motivo per cui questo post era caduto nel dimenticatoio è chiaro. Però il sonno ancestrale che mi porto dietro e il novello ingegnere, che aveva, giuro, la testa uguale a Magic Pooh, mi hanno fatto raschiare un po’ di grumi dal barile. Senza contare poi che l’aver citato WtP in chiaro mi raddoppierà le visite e soprattutto mi procurerà una diffida da parte della Disney.)


 


 

Annunci

2 commenti »

  1. Farewelll said

    però WtP è tenero…
    sai, io sono una patita di Tweety (lo so, stai inorridendo), quindi molti miei amici si sentono in dvere di regalarmi ogni sorta di gadget rappresentante l’eunuco canarino… ebbene, un mio “+ che amico” ne ha criticati molti perchè dice che sono “taroccati”, perchè il vero Tweety deve avere la Tm della Warner Bros….
    ma a me non importa: io voglio bene lo stesso anche ai piccoli taroccatini sparsi per casa… perchè loro non sanno di esserlo e vedessi come impersonano bene il pennuto!

    immagino che ora mi disconoscerai….

  2. stranigiorni said

    di Tweety più che altro odiavo la vecchia, contro lui in sè non ho nulla… se non uno sterile disinteressamento…
    tuttavia sono completamente a favore delle imitazioni in genere, per il loro italico romanticismo nippo-trash… quindi ben vengano i Magic Pooh, gli SpaderMan, i Tuìti…

    ciao
    M

RSS feed for comments on this post · TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: